FILETTO IN PADELLA.

FILETTO IN PADELLA.

Il filetto in padella è una ricetta veloce e sbrigativa che, se cucinata bene e accompagnata da un buon contorno di verdure, rappresenta un piatto completo e poco calorico. Il presupposto fondamentale è che la carne sia di ottima qualità. La carne è rosa scuro, magra e saporita.

Per quanto riguarda il TAGLIO della carne, il filetto deve essere tagliato spesso almeno 1 cm, 1 cm e mezzo, anche se i veri estimatori lo preferiscono spesso almeno 2 cm.

 

LA COTTURA.

Per preparare il Filetto di Manzo cominciate tirando fuori dal frigorifero la carne almeno un’ora prima di dedicarvi alla cottura. Il filetto, come ogni altro tipo di carne, va sempre cotto a temperatura ambiente e mai freddo da frigo.

Mettete il filetto in un piatto e conditelo con l’olio e una macinata generosa di pepe. Massaggiatelo bene con le mani in modo da distribuire i sapori in modo uniforme. In questa prima fase, non salate la carne.

Scaldate una padella, meglio se di ferro o ghisa, e quando sarà rovente adagiate i filetti, premendo leggermente. Questa fase è molto importante perché serve a sigillare la carne grazie alla formazione di una crosticina che, trattenendo i succhi, vi permetterà di ottenere una consistenza e una cottura perfetti. Il grado di cottura migliore del Filetto di Manzo è al sangue. Cuocetelo due minuti per lato, girandolo con delle pinze in modo da evitare di bucarlo: forare la carne farà fuoriuscire i liquidi di cottura, restituendo una filetto asciutto e stopposo. Lasciatelo riposare un paio di minuti su un piatto, condite con un pizzico di sale e servite il Filetto di Manzo più buono mai cucinato!

I tempi di cottura del Filetto variano da 1 a 5 minuti per lato:

  • 1 minuto: molto al sangue
  • 2 minuti: al sangue
  • 3 minuti e mezzo: media cottura
  • 5 minuti: ben cotto

Ovviamente molto dipende anche dallo spessore della Carne e per una verifica più accurata dovrete utilizzare un e misurare la temperatura al cuore: 45°C molto al sangue, 50°C al sangue, 60°C a metà cottura e 70°C per un Filetto ben cotto.

 

E DOPO?

Ecco 5 contorni ideali per un filetto super!

-Frutta Grigliata

Iniziamo con qualcosa di inusuale, la frutta grigliata. Ebbene sì, la frutta si può grigliare e risulta essere un contorno particolarmente gustoso, specialmente se abbinata a carni rosse.

Vi sarà sufficiente tagliare il frutto che preferite a metà, per poi iniziare a grigliarlo partendo dal lato del taglio. Interrompete la cottura sono quando la frutta sarà morbida e caramellata. Inoltre, aggiungendo miele o zucchero, potrete riproporla come dessert a fine pasto.

-Pannocchia al cartoccio

La pannocchia al cartoccio è un contorno semplice e gustosissimo. Lasciate pure da parte forchetta e coltello perché questo contorno va mangiato rigorosamente con le mani.

Per prima cosa rimuovete dalla pannocchia la parte finale e le foglie. Non gettate quelle più interne che, una volta lavate con cura e con l’aggiunta di un pizzico di sale e pepe, saranno il letto perfetto per la vostra pannocchia. Avvolgete il tutto in un foglio di alluminio stando bene attenti a sigillarne le estremità. Adagiate quindi il cartoccio su una teglia da forno cosparsa di sale grosso e infornate. Consigliamo di utilizzare il forno in modalità statica, preriscaldato ad una temperatura di 180. Il tempo di cottura è di circa 35min.

-Coleslaw Salad

Direttamente dalla tradizione culinaria anglosassone la Coleslaw Salad, un perfetto contorno per le vostre carni di vitello e manzo dal sapore fresco e gustoso.

Per iniziare vi serviranno 500g di cavolo cappuccio, 150g di carote e un cipollotto fresco. Dopo aver lavato le verdure ed aver eliminato le foglie più esterne del cavolo, affettate tutta la verdura con un taglio molto fine.

Ē il momento di preparare la salsa. Prendete una ciotola e amalgamate 150g di yogurt con 3 cucchiai di maionese. Aggiungete in seguito 1 cucchiaio di aceto, uno di zucchero e un cucchiaino di senape. Continuate a mescolare aggiungendo sale, pepe ed erba cipollina.

-Patate alla birra

L’abbinamento birra e patate rimane sempre un classico. Vediamo ora come unire questi due elementi per dar vita ad un eccellente contorno caldo.

Dopo averle lavate per bene, tagliate le patate a cubetti senza rimuovere la buccia. Posatele poi su un un quadrato di carta da forno, che a sua volta metterete su un quadrato di carta stagnola più grande del primo. Condite quindi le patate con sale fino e rosmarino aggiungendo anche anche del burro, circa 5g ogni 100g di patate.

Per concludere tirate su i lembi del cartoccio e versate la birra (vi consigliamo una birra rossa). Per regolarvi seguite la proporzione di 10ml di birra ogni 100g di patate, chiudete quindi il cartoccio con molta cura e infornate in forno preriscaldato a 220° per 35 minuti.

-Pomodori arrosto ripieni di Ratatouille alla griglia

Ed infine, un contorno leggermente più impegnativo dal punto della preparazione, ma che renderà unici i vostri piatti. Stiamo parlando dei Pomodori arrosto ripieni di Rataouille alla griglia.

Innanzitutto dovrete svuotare i pomodori. Per farlo tagliate una fetta di un centimetro e mezzo, poi con un coltellino da incisione incidete la polpa del pomodoro a circa 1,5 centimetri dalla buccia, così da poter svuotare il pomodoro da semi e succo. Poi salate la base.

É arrivato il momento di  preparare il ratatouille.

Per riempire 4 pomodori avrete bisogno di 1 zucchina, 1 cipolla dolce e un 1 peperone. Dopo aver lavato tutte le verdure e aver rimosso i semi del peperone, spennellate di olio tutti e tre gli ortaggi, e fateli cuocere in una padella a coperchio chiuso finché non raggiungono una consistenza morbida. A questo punto rimuovete dalla padella gli ortaggi e tagliateli a pezzetti. Aggiungete qualche cucchiaio di mozzarella grattugiata, basilico fresco tritato e un cucchiaio di aceto balsamico.

BUON APPETITO!

 

Torna al blog